Tesla, Robyn Denholm nominata presidente: sostituisce Elon Musk

New York (New York, Usa), 8 nov. (LaPresse/AFP) - Tesla ha scelto una dirigente australiana delle telecomunicazioni come presidente del suo consiglio di amministrazione, dopo che Elon Musk ha dovuto dimettersi dalla carica in seguito a un accordo raggiunto con le autorità statunitensi che lo avevano indagato per frode. La nomina di Robyn Denholm, già direttore finanziario di Telstra e membro del cda dell'azienda californiana, ha effetto immediato, anche se la manager continuerà a lavorare per la tlc di Melbourne, che lascerà al termine di un preavviso di sei mesi. "Per garantire una transizione regolare durante il periodo in cui Robyn rimarrà in Telstra, Elon sarrà per Robyn una risorsa e fornirà qualsiasi supporto che lei richiederà nel suo ruolo di presidente", ha precisato l'azienda, segnalando che "Robyn ha una vasta esprerienza sia nel settore tech che in quello automobilistico e ha fornito contributi importanti a Tesla negli ultimi quattro anni, aiutandoci a diventare una società profittevole".

"Credo in questa azienda, credo nella sua missione e non vedo l'ora di aiutare Elon e il team Tesla a raggiungere una redditività sostenibile e a guidare il valore per gli azionisti a lungo termine", ha affermato la nuova presidente. Dal canto suo, Musk ha assicurato a sua volta di non vedere l'ora "di lavorare ancora più strettamente con Robyn, mentre continuiamo ad accelerare l'avvento dell'energia sostenibile". Più che positiva, infine, la reazione dei mercati: a poco più di un'ora dal suono della campanella a Wall Street, il titolo Tesla guadagna l'1,55% a 353,54 dollari. A rammaricarsi è solo Andy Penn, amministratore delegato di Telstra. "Siamo spiacenti di vedere Robyn lasciare Telstra", spiega il manager, "sappiamo che è diventato sempre più difficile bilanciare le sue responsabilità come cfo di Telstra con l'aumento dell'attività del cda di Tesla". Il terzo trimestre, i cui risultati finanziari sono stati annunciati a fine ottobre, ha visto l'azienda statunitense registrare un utile di 311,5 milioni di dollari, contro la perdita da 619,4 milioni realizzata nello stesso periodo del 2017.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata