Telecom, utile 9 mesi cade sotto 2 mld, ma taglio di 1 mld a debito

Milano, 9 nov. (LaPresse) - Utile netto in forte calo per Telecom Italia nei primi nove mesi del 2012, a 1.926 milioni di euro (-1.256 milioni), cui fa però da contralatare un calo, rispetto al 31 diecembre scorso, dell'indebitamento finanziario netto rettificato a 29.485 milioni di euro (-929 milioni). Sono i principali dati nei conti del colosso italiano delle telecomunicazioni. I ricavi di Telecom si sono attestati a 22.061 milioni di euro, in linea con i primi nove mesi delle scorso esercizio. "Nonostante la complessa situazione generale - ha commentato il presidente esecutivo di Telecom, Franco Bernabè - il gruppo prosegue il percorso di sviluppo dei ricavi e di difesa della redditività, che si conferma solida e tra le migliori del comparto, grazie al continuo miglioramento dell'efficienza operativa, che consente di sostenere lo sviluppo delle reti di nuova generazione nelle quali il gruppo è fortemente impegnato". Per quanto riguarda l'andamento dell'esercizio, Telecom conferma i target del Piano Industriale 2012-2014: ricavi ed Ebitda sostanzialmente stabili rispetto al 2011 e posizione finanziaria netta rettificata a circa 27,5 miliardi di euro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata