Telecom, S&P's taglia rating a 'BBB-': Debito troppo alto

Milano, 23 mag. (LaPresse) - Scure di Standard & Poor's su Telecom Italia. L'agenzia statunitense ha tagliato il rating del gruppo italiano di telecomunicazioni da 'BBB' a 'BBB-', l'ultimo gradino prima del cosiddetto livello 'junk'. L'outlook è stabile. L'agenzia di rating prevede un "continuo declino" dell'Ebitda nel 2013-2014 per "l'abbattimento dei prezzi per la concorrenza nel mercato domestico" e per il contesto economico. Secondo Standard & Poor's sarà "insufficiente il cuscinetto delle sussidiarie" sudamericane. L'outlook stabile riflette invece la "adeguata liquidità" del gruppo e la capacità di "ridurre in termini assoluti il debito per il robusto cash flow". Per l'agenzia di rating il debito di Telecom Italia "rimarrà troppo alto" per far meritare al gruppo un rating 'BBB'. Oggi è in programma il cda del gruppo che dovrà approfondire l'ipotesi di scorporo/societarizzazione della rete di accesso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata