Telecom, patto Telco prorogato fino al 30 giugno

Milano, 27 feb. (LaPresse) - Il patto parasociale di Telco, holding di controllo di Telecom Italia, è stato prorogato fino al 30 giugno 2015, o "se anteriore, sino alla data di efficacia della scissione". Lo si legge in una nota. Telco ha rimborsato oggi integralmente il finanziamento bancario da 677 milioni di euro circa, inclusi gli interessi maturati, e il prestito sottoscritto dai soci da circa 1,878 miliardi, sempre inclusi interessi, con risorse "rinvenienti da finanziamenti soci" per complessivi 2,555 miliardi di euro, "erogati dagli azionisti in misura proporzionale alle quote di partecipazione al capitale della società". A seguito del rimborso del finanziamento bancario, informa la holding, "è stato cancellato il pegno sulle azioni ordinarie Telecom Italia di proprietà di Telco concesso a favore delle banche finanziatrici e, per l'effetto, è stata risolta l'opzione d'acquisto sulle predette azioni ordinarie Telecom Italia per l'ipotesi di eventuale escussione del pegno". "Inoltre - spiega ancora Telco - nelle more delle autorizzazioni da parte delle Autorità competenti, necessarie per il completamento della scissione, i soci hanno prorogato ala durata del patto parasociale su Telco fino al 30 giugno 2015, ovvero, se anteriore, sino alla data di efficacia della scissione". L'estratto della proroga del patto sarà in seguito reso noto dalla holding.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata