Telecom, interesse cinese per Sparkle, management diviso

Milano, 21 gen. (LaPresse) - Le mani di Pechino si allungano su Telecom Italia Sparkle che ha in portafoglio una ragnatela di cavi lunga 450 mila chilometri tra Europa, America Latina e Mediterraneo.

E' quanto riporta 'la Repubblica', che ricorda come in portafoglio ci siano anche 'SeaMeWe4' e 'Imewe', che uniscono l'Europa all'Asia con un'efficienza tale da attirare ora l'attenzione di un fondo d'investimento cinese tra i più liquidi del Paese. Sparkle non è un nome sconosciuto a quelle latitudini dove ha una controllata con sede a Singapore e un ufficio antenna ad Hong Kong. Dentro Telecom Italia, si distinguono nitide due scuole di pensiero. I top manager più vicini al presidente Giuseppe Recchi chiedono che la porta sia aperta ai miliardari di Pechino, i cui (tanti) soldi servirebbero a ridimensionare l'indebitamento generale del gruppo. Molto, molto prudenti su Sparkle sono invece i manager prossimi all'amministratore delegato Marco Patuano, frenati da ragioni di opportunità politica.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata