Telecom, Fossati: Mancano piano e visione per creare valore

Milano, 31 gen. (LaPresse) - A Telecom Italia "quello che manca è una visione, un piano, un progetto industriale". Lo ha affermato il presidente di Findim, Marco Fossati, azionista con il 5% del gruppo delle telecomunicazioni. "Credo - ha aggiunto Fossati - che da quando è stata costituita la scatola di controllo Telco, non ci sia stata alcuna visione di quello che si volesse da questa società, di come la creazione di valore potesse venire". In un'intervista a Class Cnbc Fossati ha dichiarato che "abbiamo un ruolo di azionisti di minoranza e crediamo che il nostro ruolo sia quello di dare alcuni spunti per la creazione di valore della società all'attuale management". "Avrei preferito sentire un piano industriale da parte di quelli che sono in cabina di controllo della società", ha detto ancora il presidente di Findim. Fossati, in merito alle parole del premier Enrico Letta che ha parlato di scorporo della rete di Telecom come 'extrema ratio', ha sottolineato che "dire che ci sarà uno scorporo nel momento in cui non venissero fatti investimenti per le reti di nuova generazione, credo che sia inopportuno", perché "è un'azienda privata".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata