Telecom, esposto Findim a Consob: Telco ha controllo di fatto

Milano, 23 mag. (LaPresse) - Telco ha il controllo di fatto su Telecom Italia nonostante non detenga una posizione maggioritaria nel capitale del gruppo delle tlc. A sostenerlo è la Findim di Marco Fossati, azionista di Telecom con circa il 5%, in un esposto presentato alla Consob. Secondo Findim la holding partecipata da Telefonica, Mediobanca, Intesa Sanpaolo e Generali "esercita un'influenza dominante sulle assemblee ordinarie della partecipata". Per dimostrarlo la società di Fossati ricostruisce nel documento gli esiti delle ultime sette assemblee dei soci di Telecom e chiede alla Commissione di riconoscere il controllo di fatto di Telco. In particolare Findim ricorda alla Consob il precedente di Olimpia, di cui nel 2003 la Commissione riconobbe il controllo su Olivetti nonostante la holding a monte detenesse il 26% del capitale. Nelle prime tre assemblee Telecom a partire dal 2008, afferma la società di Fossati, "considerata la percentuale di assenteismo dei soci, Telco seppur con una partecipazione minoritaria se rapportata all'intero capitale, ha sempre avuto la maggioranza assoluta del capitale presente in assemblea e, con ciò, ha potuto determinare matematicamente l'esito delle votazioni". In seguito, prosegue Findim nell'esposto, nonostante non avesse più la maggioranza assoluta in assemblea "Telco ha sempre potuto influire in modo determinante e la maggioranza assoluta dei membri dell'organo gestorio di Telecom à sempre stata tratta dalla lista presentata" dalla holding.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata