Svezia, l'italiana Doro acquisisce CareTech per 25 milioni di euro

Milano, 17 dic. (LaPresse) - Doro, leader mondiale nel mercato della telefonia semplificata per utenti senior, annuncia oggi l'accordo con Verane Capital V, importante fondo nordico di private equity, per l'acquisizione di CareTech per un valore di 240 milioni corone svedesi, pari a 25,2 mln di euro, che si perfezionerà il 31 gennaio 2015. Le soluzioni e i servizi offerti da CareTech consentono agli utenti senior di vivere in maniera indipendente in totale sicurezza e più a lungo nelle loro case. Nel 2014 l'azienda è stata protagonista di una riorganizzazione legata all'offerta di prodotti di teleassistenza nei paesi nordici pienamente compatibile con i nuovi standard IP del settore, così come la gestione della centralina di allarme di 60.000 utenti per conto degli enti locali di Svezia e Norvegia.

"Vogliamo crescere nel settore della teleassistenza che è in perfetta sinergia con il nostro attuale core business della telefonia per senior. L'acquisizione di CareTech accelera lo sviluppo della nostra offerta e rappresenta un grande passo in avanti per la realizzazione di un'azienda globale di teleassistenza." dichiara Jérôme Arnaud, CEO Doro. "Inoltre, i servizi offerti dal business model di CareTech ci consentiranno di migliorare i nostri margini", conclude Jérôme Arnaud. L'acquisizione sarà finanziata mediante l'attuale liquidità e un nuovo prestito bancario. Inoltre, Doro si è riservata l'opzione di pagare parte del corrispettivo con le nuove azioni (fino a 2.1 milioni) emesse in base al mandato conferito dall'assemblea annuale degli azionisti Doro. CareTech attualmente ha un tasso di crescita annuale di circa il 30%, con ricavi previsti per 150 milioni di SEK e margini EBIT di circa il 20% per il 2015. Per Doro Group, l'acquisizione avrà effetti positivi sui guadagni delle azioni e sul margine Ebit nel 2015. Il Gruppo manterrà la sua forte posizione finanziaria con un rapporto Indebitamento/Patrimonio di circa 0.6 post acquisizione qualora dovesse scegliere di pagare parte del corrispettivo con i 2.1 milioni di nuove azioni del Gruppo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata