Standard & Poor's: Rating Italia a rischio se prosegue recessione

Milano, 7 dic. (LaPresse) - Standard & Poor's, se la situazione non dovesse migliorare nel 2013, potrebbe tagliare il rating all'Italia. "Ci aspettiamo che l'economia italiana si contragga nel 2012 e nel 2013 prima di tornare ad una debole crescita annua del Pil, non superiore all'1%". Lo scrive in un report l'agenzia di rating Standard & Poor's. L'agenzia, dunque, valuta il rating dell'Italia a BBB+ con outlook negativo. Standard & Poor's spiega che uno dei fattori che influiscono negativamente è l'incertezza sul futuro Governo del Paese e sul fatto che continui o meno a sostenere riforme strutturali avviate dal Governo Monti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata