Squinzi: Situazione giovani disperata, vero problema disoccupazione

Borgo La Bagnaia (Siena), 25 mag. (LaPresse) - "Credo che con il Governo Letta possiamo cominciare a rimediare agli errori del passato". Così Giorgio Squinzi, presidente di Confindustria, al convegno 'Crescere tra le righe' in merito al rapporto con l'esecutivo. Squinzi si è poi soffermato a parlare di giovani e lavoro: "Il vero problema è la disoccupazione giovanile. In tanti hanno addirittura rinunciato a cercarlo (il lavoro, ndr), la situazione è disperata. Rischiamo di perdere due generazioni". Secondo il presidente di Confindustria, "la qualità dei giovani che escono dalle università italiane è ai vertici delle classifiche mondiali" ma è necessaria una riforma del lavoro che vada "nella direzione della semplificazione, meno posti temporanei e più posti a tutto campo e pieno diritto, ma anche flessibilità. I posti per la vita, con questa competizione, non ce li possiamo più permettere".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata