Squinzi: Sciopero è diritto, ma adesso lascia qualche dubbio

Roma, 12 dic. (LaPresse) - "In un momento in cui l'economia viaggia alla velocità della luce usare un sistema tradizionale, per non dire vecchio, mi lascia qualche dubbio". Così il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, in merito allo sciopero generale indetto da Cgil, Uil e Ugl per domani. "Lo sciopero è un diritto sancito dalla nostra Costituzione: va bene, ma noi avremmo bisogno di più coesione per spingere nella direzione di ritrovare uno sviluppo di questo Paese", ha aggiunto Squinzi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata