Squinzi: Calo Pil atteso, a fine anno non si arrivi oltre -0.4%

Reggio Emilia, 14 nov. (LaPresse) - "Purtroppo ce lo dovevamo aspettare, i presupposti c'erano già dai mesi scorsi. Siamo psicologicamente preparati ad una chiusura del 2014 con un segno negativo, speriamo che non impatti sul rimbalzo del 2015. Speriamo che sia di dimensioni contenuti, massimo -0,3% o -0,4%". Così Giorgio Squinzi, presidente di Confindustria, arrivando alla giornata nazionale dell'Orientagiovani a Reggio Emilia.

"Il vero problema è che, a parte il calo italiano, non ci sia anche un calo dell'Europa che sarebbe preoccupante" ha aggiunto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata