Spread torna sopra i 320. E il debutto dei Btp Italia delude

Complice l'incertezza che continua a montare in attesa del nuovo pronunciamento della Commissione in merito alla bozza di bilancio dell'Italia

"Spero che lo spread tra poco scenda, nel momento in cui si vedrà che il nostro deficit del 2,4%, che è considerato il tetto massimo, si dimostrerà tale". Ad affermarlo è il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, al termine dell'Eurogruppo, assicurando che "il problema viene seguito attentamente", ma anche sottolineando che "sicuramente non influenza lo spread avere un obiettivo di deficit al 2,4%, al 2,3% oppure al 2%". Nelle stesse ore, però, il differenziale tra Btp e Bund riprende la propria corsa, complice anche l'incertezza che continua a montare in attesa del nuovo pronunciamento della Commissione in merito alla bozza di bilancio dell'Italia. A due giorni dall'appuntamento, l'indicatore è tornato a salire sopra quota 320, andando a chiudere a 321 punti base col rendimento del decennale italiano al 3,59% sul mercato secondario. Dati non troppo distanti dai massimi pluriennali toccati lo scorso 18 ottobre a 320 punti base.

Un'impennata che arriva nel primo giorno di collocamento della quattordicesima emissione di Btp Italia, con godimento 26 novembre 2018 e scadenza 26 novembre 2022, il cui tasso cedolare (reale) minimo garantito è stato fissato venerdì scorso all'1,45%.  È stato collocato un volume totale di titoli pari a 481,3 milioni di euro, per 16.066 contratti. Cifre non esaltanti, se le si confronta con quelle delle precedenti emissioni. La tredicesima, risalente al maggio scorso, aveva infatti visto nel primo giorno il collocamento di 2,3 miliardi di euro di Btp, per 33.238 contratti. La dodicesima, datata novembre 2017, aveva invece visto gli ordini della prima giornata attestarsi a 2,18 miliardi di euro. La prima fase, ad ogni modo procede: salvo eventuale chiusura anticipata, andrà avanti fino a mercoledi 21 novembre. Ironia del destino, proprio la data in cui Bruxelles presenterà il suo pacchetto per il semestre europeo, che comprenderà le osservazioni sulla manovra italiana.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata