Spending review, Cottarelli: Risparmi fino a 5 mld nel 2014

Roma, 18 mar. (LaPresse) - "Vi avevo parlato, per il 2014, di un risparmio massimo raggiungibile di sette miliardi su base annua, se si fosse iniziata l'azione a gennaio. Ovviamente, siccome sono già passati dei mesi, per gli ultimi otto mesi più o meno si arriva a cinque miliardi. Prudenzialmente si può contare su tre, ma c'è un margine che dipende dalle scelte politiche". Lo ha detto il commissario straordinario per la spending review, Carlo Cottarelli, nel corso di un'audizione in commissione Bilancio al Senato.

Nel corso del suo intervento, Cottarelli ha spiegato: "Mi è stato chiesto se il sistema sanitario nazionale è ancora sostenibile. Credo di sì, non è necessario un cambiamento radicale, non c'è da rivedere interamente il sistema". In merito invece all'ipotesi di un prelievo sulle pensioni, Cottarelli ha specificato: "Sono scelte politiche, si può anche decidere che non si devono toccare".

"Sulle forze di polizia è evidente che esistono problemi di sovrapposizione sui compiti e di coordinamento - ha aggiunto ancora il commissario straordinario per la spending review - come gli acquisti separati, che esistono margini di risparmi è abbastanza noto. Si sta parlando da parte delle autorità competenti di piani di miglior coordinamento, compreso l'acquisto di beni e servizi. E' un tema molto delicato: non si vuole ridurre il livello di sicurezza, è un'area in cui si parla di sinergie, spendendo di meno".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata