Spagna a rischio recessione: Pil -0,3% in quarto trimestre

Madrid (Spagna), 30 gen. (LaPresse/AP) - Il prodotto interno lordo (Pil) della Spagna è calato dello 0,3% nel quarto trimestre del 2011 rispetto ai tre mesi precedenti. Lo ha fatto sapere l'Ufficio nazionale di statistica di Madrid. Su base annuale il Pil è cresciuto nell'ultimo trimestre dell'anno scorso dello 0,3%. Per tutto il 2011 la crescita del Pil è stata pari allo 0,7%. La crescita potrebbe tuttavia diminuire ulteriormente entro marzo e il Paese si avvicina a un secondo periodo di recessione in meno di tre anni. Si parla della recessione se in due trimestri consecutivi viene registrata una contrazione del Pil.

Il tasso di disoccupazione in Spagnao è attualmente pari al 22,9%, livello record nell'eurozona. Nel 2010 Madrid ha iniziato a emergere da quasi due anni di recessione, ma la ripresa non è durata molto. Second la Banca di Spagna nel 2012 l'economia registrerà un calo dell'1,5%, mentre il Fondo monetario internazionale stima che la recessione continuerà fino alla fine del 2013. Il deficit di Madrid per il 2011 dovrebbe raggiungere l'8% del Pil. Il governo del primo ministro Mariano Rajoy si è impegnato a ridurlo al 4,4% nel 2012 e al 3% l'anno prossimo. Da quando è entrato in carica il 23 dicembre scorso il governo ha approvato diverse misure di austerità e aumenti di tasse con lo scopo di ridurre il deficit.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata