Sony chiude sito in Giappone e taglia 2.000 posti di lavoro nel gruppo

Tokyo (Giappone), 19 ott. (LaPresse/AP) - Sony ha intenzione di chiudere una fabbrica nel Giappone centrale e di tagliare 2 mila posti di lavoro in tutto il gruppo. La misura è parte del piano di ristrutturazione, che dalla cessazione dello stabilimento e dalla riduzione del personale stima un risparmio sui costi di 385 milioni di dollari. La fabbrica di Minokamo, nella prefettura di Gifu, impiega 840 persone per la produzione di fotocamere digitali, lenti e telefoni cellulari. Sony ha spiegato che queste mansioni verrano trasferite in altri stabilimenti. Nell'esercizio chiuso a marzo il gruppo giapponese ha registrato la peggior perdita in 66 anni di storia, mostrando un rosso netto di 5,7 miliardi di dollari.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata