Snap sbarca a Wall Street e vola subito a 25,2 dollari
La casa madre di Snapchat fa il suo esordio in borsa con un +46,88%

Snap, società madre della popolare messaggistica istantanea Snapchat, ha aperto a Wall Street in crescita del 46,88% a 25,20 dollari, sopra il prezzo di Ipo, fissato a 17 dollari, e le attese dei mercati che erano per un massimo di 24 dollari. 

La quotazione avviene in un contesto di grande ottimismo Oltreoceano, provocato dagli ottimi dati relativi alle prospettive sul comparto manifatturiero e dalle dichiarazione dei membri Fed circa le prossime azioni monetarie. In questo quadro i tassi sui titoli di Stato sono in rialzo su tutta la curva dei rendimenti, in modo particolare sul comparto a due anni, che ha raggiunto il massimo dal 2009. Secondo l'Ufficio Studi Mps Capital Service "il rialzo dei tassi USA è avvenuto in un contesto di aspettative di inflazione sostanzialmente immutate: intorno al 2% la breakeven inflation decennale".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata