Snam: Acquisito 20% di Tap detenuto da Statoil per 130 mln

Milano, 1 dic. (LaPresse) - Snam ha sottoscritto con Statoil Holding Netherlands un accordo di esclusiva per l'acquisto della quota del 20% detenuta da Statoil nella Trans Adriatic Pipeline AG (Tap). Il prezzo di acquisto convenuto è pari a 130 milioni. Snam, inoltre, subentrerà a Statoil nello shareholders loan attualmente in essere a favore di Tap per un ammontare nominale di 78 milioni. Il corrispettivo sarà soggetto ad aggiustamento al closing. Per effetto dell'operazione, Snam subentrerà a Statoil in tutti i diritti e gli impegni per la realizzazione del progetto.

Tap è la società che si occupa dello sviluppo del progetto della Trans Adriatic Pipeline, dal confine tra Turchia e Grecia all'Italia lungo il Corridoio Sud, che consentirà il trasporto del gas prodotto dal giacimento di Shah Deniz II in Azerbaijan ai mercati europei, grazie a contratti ship or pay di durata pluriennale, attraverso il sistema di gasdotti di Snam Rete Gas.

"TAP è decisivo per la diversificazione delle forniture di gas in Europa attraverso lo sviluppo del Corridoio Sud come nuova importante direttrice dei flussi di gas dall'Azerbaijan e potenzialmente da altri Paesi produttori - ha commentato il CEO Snam, Carlo Malacarne - l'ingresso nel progetto consentirà di consolidare il ruolo primario di Snam e delle infrastrutture italiane nel facilitare maggiore competitività tra le fonti e rafforzare la sicurezza degli approvvigionamenti per il sistema gas europeo". L'operazione segue la sigla del Memorandum of Understanding con Socar lo scorso settembre. Con l'accordo di esclusiva, Snam e Statoil si impegnano a procedere tempestivamente con l'operazione di compravendita della quota di Statoil in Tap, salvo l'esercizio, entro 15 giorni, da parte degli altri azionisti di Tap, dei rispettivi diritti di prelazione e co-vendita nonché l'approvazione del consiglio di amministrazione di Tap e ulteriori condizioni sospensive secondo prassi di mercato. Il closing dell'operazione è atteso entro la fine del 2015. Snam si è avvalsa di Banca Imi per le attività valutative e finanziarie e di Orrick Herrington & Sutcliffe (Europe) LLP per gli aspetti legali e contrattuali.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata