Sciopero, Poletti: Ue ci chiede riforme, dobbiamo essere coerenti

Bruxelles (Belgio), 12 dic. (LaPresse) - "L'Italia non può permettersi di frenare il cammino delle riforme. A Bruxelles continuano a chiederci di fare le riforme, e dobbiamo essere coerenti" con quello che viene richiesto. Così il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, a proposito dello sciopero generale convocato in Italia, a margine del consiglio Occupazione a Bruxelles.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata