Sciopero, Camusso: Precettazione è atto gravissimo

Roma, 11 dic. (LaPresse) - La Cgil "rispetterà la precettazione per tutelare i singoli lavoratori", ma questo "rimane un atto gravissimo" e "un intervento a gamba tesa" contro lo sciopero. Lo ha detto la segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso, in un videoforum con 'Repubblica Tv' a proposito dell'annuncio del governo dell'iniziativa sul trasporto ferroviario. Per Camusso la precettazione avviene con "un'esplicita violazione delle norme di legge, che viene strumentalmente usata" perché lo sciopero generale è stato proclamato "oltre un mese fa". "Non abbiamo acnora visto il testo dell'ordinanza - ha sottolineato la segretaria - non siamo nemmeno in grado di valutarmne ancora la portata salvo la gravità politica". Camusso ha precisato che l'atto è "unilaterale, alza i toni" e "apre un contrenzioso", in quanto "la legge dice esplicitamente che a fronte di osservazioni dovrebbero essere convocate le parti, invece noi abbiamo appreso dai telegiornali la precettazione".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata