Scaroni: Possibile vendita quote pubbliche

Cannes (Francia), 3 nov. (LaPresse) - L'eventuale cessione di quote pubbliche di Eni, "mi appassiona piuttosto poco, ma è possibile. Comunque non ho avuto nessun sentore di questo". Lo ha affermato l'amministratore delegato del Cane a sei zampe, Paolo Scaroni, a margine del B20 a Cannes, il summit delle imprese mondiali che procede in parallelo al G20.

"Io ho un'azienda con migliaia di azionisti - ha aggiunto Scaroni - noi ci comportiamo esattamente come una public company, quello che fa la Cassa depositi e prestiti con le sue quote ci lascia indifferenti". Scaroni ha precisato che come Eni "diamo dei dividenti tanto generosi che quello che si guadagna in termini di debito si rischia di perderlo in termini di deficit".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata