Sangalli: Rapporto con banche difficile, imprenditori esposti a usura

Milano, 28 nov. (LaPresse) - "Usura, furto e abusivismo sottraggono al settore del commercio 27 miliardi di euro, mettendo a rischio 260mila posti di lavoro. Un altro ostacolo riguarda il credito, perché un ambiente favorevole alle imprese passa dal tema del credito. Il rapporto con le banche è difficile, quindi un imprenditore si trova esposto a usura, vessazioni ed estorsioni. Dobbiamo pagare i servizi che le banche offrono, ma deve essere tutto secondo misura, con alcuni istituti bancari cercheremo di trovare un accordo per portarlo all'attenzione del legislatore". Lo ha detto oggi pomeriggio Carlo Sangalli, presidente Confcommercio - Imprese per l'Italia, al convegno a Milano 'Scenari distributivi, ricostruiamo e riqualifichiamo il patrimonio edilizio italiano'.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata