Salini Impregilo: Contratto da 2.5 miliardi per diga Koysha
L'opera è stata commissionata dall'Ethiopian Electric Power (EEP)

Salini Impregilo firma un nuovo contratto da 2,5 miliardi di euro per la realizzazione della diga di Koysha. Si tratta di un impianto idroelettrico con una potenza installata di 2.200 MW. L'opera, commissionata dall'Ethiopian Electric Power (EEP), prevede la realizzazione di una diga in Calcestruzzo Rullato e Compattato (RCC) alta 170 metri, con un volume del serbatoio di 6000 milioni di metri cubi e un'energia annua prodotta di 6460 Gwh. Questa nuova importante opera consentirà all'Etiopia, grazie anche all'impianto idroelettrico di Gibe III entrato in produzione nei mesi scorsi e che sarà inaugurato nelle prossime settimane e a quello del Grand Renaissance Dam sul Nilo Azzurro (GERD), di imporsi come leader nella produzione di energia nel panorama africano. Ad oggi il Paese esporta energia in Kenya, Sudan e Gibuti, ma le autorità non escludono che le potenzialità produttive degli impianti idroelettrici in costruzione permetteranno di raggiungere anche mercati più lontani, come l'Europa e il Medio Oriente.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata