Saldi, Codacons: Entusiasmo immotivato, i negozi vanno male

Roma, 6 gen. (LaPresse) - L'ottimismo di alcuni commercianti in merito alla partenza dei saldi invernali è per il Codacons del tutto immotivato. "Si sta commettendo l'errore di fare di tutta l'erba un fascio". Lo spiega il presidente di Codacons Carlo Rienzi. "Se infatti l'anticipo dei saldi al 3 gennaio ha riempito nel weekend centri commerciali e outlet, lo stesso non si può dire per piccoli negozi e periferie che, al contrario dei grandi agglomerati commerciali, stanno vivendo una grave crisi". "Le vendite negli esercizi diversi da outlet e centri per lo shopping, infatti, non stanno andando affatto bene, e i piccoli negozi risentono più degli altri della contrazione degli acquisti da parte delle famiglie. Ma l'ottimismo dei commercianti sul primo weekend di sconti è frutto solo di una illusione ottica", prosegue Rienzi.

"Nei prossimi giorni, infatti, si registrerà una sensibile riduzione nel numero di cittadini in giro per lo shopping e una conseguente contrazione delle vendite che, al termine del periodo di saldi, raggiungerà quota -8% colpendo soprattutto le periferie delle grandi città e gli esercizi di piccole dimensioni".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata