Saipem in vetta al Ftse Mib: +3% con nuovi ordini per 1,7 miliardi di dollari
Saipem in vetta al Ftse Mib: +3% con nuovi ordini per 1,7 miliardi di dollari

L'ad Cao: "Solidità e affidabilità delle divisioni drilling"

Saipem spicca in vetta al Ftse Mib segnando rialzi di oltre il 3% in scia all'annuncio di nuovi contratti e estensioni di contratti esistenti nel 'drilling onshore' e nel 'drilling offshore' per un valore complessivo di circa 1,7 miliardi dollari. "L'acquisizione di questi contratti dimostra la solidità ed affidabilità delle performance operative delle nostre divisioni drilling", commenta l'amministratore delegato Stefano Cao. "Saipem - aggiunge - così rafforza ulteriormente la propria pluriennale presenza in aree strategiche del mondo".

In una nota ufficiale la società spiega che i contratti relativi alla divisione 'drilling onshore' riguardano 19 impianti di perforazione dislocati in Medio Oriente. Questi hanno una potenza tra i 1.500 ed i 2.000 cavalli e hanno una durata compresa tra i tre ed i dieci anni. Nuovi contratti ed estensioni di altri già in corso sono stati poi acquisiti relativamente a nuove commesse che verranno realizzate in Bolivia, Perù e Romania. I contratti relativi alla divisione 'drilling offshore' riguardano invece attività che si svolgeranno in Norvegia e in Angola.

Saipem è una società leader nelle attività di ingegneria, di perforazione e di realizzazione di grandi progetti nei settori dell’energia e delle infrastrutture. È una one company organizzata in cinque divisioni di business (E&C ofshore, E&C onshore, drilling offshore, drilling onshore, Xsight dedicata all’ingegneria concettuale). Saipem è un global solution provider che individua soluzioni mirate a soddisfare le esigenze dei propri clienti. Quotata alla Borsa di Milano, è presente in più di 70 paesi del mondo e impiega 32mila dipendenti di 120 diverse nazionalità.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata