Sace, nel decreto competitività lo spiraglio verso la quotazione

Milano, 19 giu. (LaPresse) - Stando a quanto riferisce 'il Sole 24 Ore', nelle pieghe del decreto competitività, è spuntata una norma che disciplinerà lo svolgimento dell'attività assicurativa per rischi non di mercato. Una norma che calza a pennello per Sace, la società che agevola l'export delle nostre imprese, che da tempo guarda alla Borsa. Il meccanismo fa sì che la garanzia - collegata a un fondo ad hoc con una dotazione iniziale di 100 milioni per il 2014 - non opererà sull'intera operazione ma a copertura di eventuali perdite eccedenti le soglie. La macchina per valorizzare Sace è quindi pronta al riavvio. In verità, gli advisor (Socgen per Cdp, Goldman Sachs per Sace) hanno continuato a lavorare in queste settimane, mentre Bain & Company sta ultimando il piano industriale. E, intanto, l'omologa francese Coface è vicina al rientro in Borsa: l'offerta (80 milioni di azioni messe in vendita dalla controllante), si chiuderà il 25 giugno.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata