S&P taglia il rating dell'Unione Europea da 'AAA' a 'AA+'

Milano, 20 dic. (LaPresse) - La scure di Standard & Poor's si abbatte sull'Eurozona. La società di rating ha tagliato il giudizio di lungo termine dell'Unione europea portandolo ad "AA+" dal precedente "AAA". I rating di breve termine sono confermati mentre l'outlook rimane stabile. Alla base della decisione le crescenti tensioni sui negoziati in materia di bilancio. Standard & Poor's segnala infatti come i negoziati sul nuovo bilancio evidenzino rischi crescenti sul supporto di alcuni Stati membri all'Unione nel suo complesso. L'agenzia di rating segnala che "il downgrade riflette la nostra visione di una debolezza del credito nell'Ue a 28 Paesi". Per gli analisti di S&P "il profilo finanziario dell'Ue si è deteriorato e la coesione tra gli Stati membri è diminuita". In un comunicato l'agenzia ricorda di aver recentemente abbassato il giudizio anche su Francia, Italia , Spagna , Malta , Slovenia e Cipro e di aver tolto il rating "AAA" all'Olanda alla fine dello scorso novembre. Per S&P, inoltre, "le disposizioni finanziarie dell'Ue sono complesse".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata