Russia, Gazprom riconosce riduzione forniture gas all'Europa

Mosca (Russia), 4 feb. (LaPresse/AP) - La russa Gazprom ha riconosciuto di aver per qualche giorno ridotto le forniture di gas verso l'Europa, dopo che il primo ministro Vladimir Putin ha ordinato di concentrarsi sui clienti nazionali. Andrey Kruglov di Gazprom, ha ammesso che per diversi giorni è stato tagliato fino al 10% delle forniture dirette all'estero, che adesso sono tornate alla normalità. Le sue parole sono state riportate dall'agenzia di stampa Ria Novosti. Secondo funzionari di Gazprom, Putin avrebbe invitato la compagnia a "prendere le misure massime per provvedere ai bisogni dei partner stranieri", ma sottolineato che i clienti interni devono rimanere la priorità. Il rigido inverno in Russia ha spinto le temperature a 35 gradi sotto zero. Ieri diversi Paesi dell'Unione europea hanno lamentato una riduzione delle forniture di gas russo pari in alcuni casi al 30 per cento.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata