Rehn: Eurobond da soli non bastano

Roma, 25 nov. (LaPresse) - "Se la prospettiva di introdurre gli stability board potrebbe attenuare la crisi del debito sovrano, questo strumento da solo non è atto a risolvere la crisi. Dobbiamo lavorare su tutti i fronti. Questo strumento dovrebbe andare di pari passo con una sorveglianza fiscale molto attenta e un rafforzamento della governante economica nell'area dell'euro". Così il commissario europeo agli Affari economici e monetari, Olli Rehn, in audizione davanti le commissioni congiunte Bilancio e Politiche dell'Unione europea di Camera e Senato, a Montecitorio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata