Regno Unito perde la tripla A: Moody's taglia rating ad Aa1

Londra (Regno Unito), 22 feb. (LaPresse/AP) - La scure di Moody's si abbatte anche sul Regno Unito con un downgrade che fa perdere a Londra la tripla A. Il rating dei titoli di Stato scende così ad Aa1, mentre l'outlook è valutato stabile. In una nota, l'agenzia spiega che la decisione è dovuta, tra gli altri fattori, alla "continua debolezza delle prospettive di crescita del Regno Unito sul medio termine". Sull'economia britannica, fa sapere Moody's, pesano le deboli prospettive di crescita e "un alto e crescente fardello del debito". Il governo di Londra ha lanciato un programma di tagli alle spese mirato a ridurre il deficit, ma i deboli risultati dell'economia hanno costretto Londra ad abbassare le proprie stime sulla crescita.

"Invece di indebolire la nostra volontà di realizzare il piano di ripresa economica, questa decisione la raddoppia", ha commentato la decisione dell'agenzia di rating il segretario al Tesoro britannico, George Osborne. Si tratta, ha detto, di un modo severo in cui ci vengono ricordati "i problemi del debito che deve affrontare il nostro Paese". "Continueremo - ha aggiunto quindi il segretario - a realizzare il piano che ha ridotto il deficit di un quarto e che ci ha dato tassi di interesse estremamente bassi e un numero di nuovi posti di lavoro da record".

Per il governo britannico si tratta di una notizia spiacevole, ma non inattesa. Tutte e tre le grandi agenzie di rating, Moody's, Standard & Poor's e Fitch, avevano avvertito della possibilità di abbassamento del rating del Regno Unito. Finora il programma di austerità adottato da Londra non è riuscito a stimolare la crescita. Nel terzo trimestre del 2012 il Paese era emerso da una recessione durata nove mesi, con una crescita del Pil dello 0,9%. Negli ultimi tre mesi dell'anno scorso, tuttavia, l'economia britannica ha registrato nuovamente una contrazione dello 0,3%, peggiore delle previsioni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata