Reddito cittadinanza, Istat: Tenere conto di chi ha casa di proprietà

Roma, 12 nov. (LaPresse) - Nell'erogare il reddito di cittadinanza vi è un "problema di equità che potrebbe essere risolto in diversi modi, ed in particolare fissando soglie di accesso che tengano conto, oltre che dei diversi livelli di reddito, anche delle condizioni di godimento dell'abitazione", che può essere di proprietà (migliorando la situazione economica) o in affitto (peggiorandola). Lo sostiene l'Istat nella relazione presentata oggi alle Commissioni Bilancio di Camera e Senato, riunite a Montecitorio per le audizioni sulla legge di Bilancio.

(Segue)

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata