Rcs, Scott Jovane lascia a partire dal 15 ottobre: per lui buonuscita di 750 mila euro

Milano, 8 ott. (LaPresse) - Il cda di Rcs, riunitosi sotto la presidenza di Maurizio Costa, ha preso atto della volonta dell'a.d. Pietro Scott Jovane di lasciare il proprio incarico. La risoluzione consensuale del rapporto è stata fissata al 15 ottobre. A Scott Jovane va una buonuscita di 750mila euro lordi.

Il consiglio di amministrazione di Rcs MediaGroup, riunitosi in data odierna sotto la presidenza di Maurizio Costa per aggiornamenti in merito al percorso intrapreso con le banche finanziatrici per la ridefinizione delle condizioni del finanziamento, ha preso atto della volontà dell'amministratore delegato Pietro Scott Jovane di lasciare il proprio incarico e tutte le cariche operative in Rcs MediaGroup, ritenendo concluso un ciclo della vita aziendale e manifestando l'intenzione di intraprendere un nuovo percorso professionale. Lo conferma la stessa Rcs Mediagroup in una nota.

Il consiglio ha concordato con il dottor Jovane termini e condizioni per la cessazione del rapporto di lavoro, definendo come ultimo giorno lavorativo il prossimo 15 ottobre. Il presidente e il consiglio di amministrazione hanno espresso vivi ringraziamenti al dottor Jovane per l'attività svolta durante il suo mandato alla guida del gruppo, formulandogli un sentito augurio per le sue future attività professionali.

Il consiglio ha altresì deciso di affidare temporaneamente le deleghe per l'ordinaria amministrazione al presidente Maurizio Costa, supportato dal management, ponendosi l'obiettivo di individuare al più presto il nuovo amministratore delegato. Il consiglio di amministrazione riconferma l'intenzione di investire e rafforzare i settori news e sport, unitamente alla coerente ricerca di azioni di efficientamento.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata