Rcs, rosso tre mesi a 107,1 mln, 'significative incertezze' su aumento

Milano, 14 mag. (LaPresse) - Rcs MediaGroup ha chiuso il primo trimestre del 2013 con una perdita netta di 107,1 milioni di euro, a fronte del rosso di 27,3 milioni dello stesso periodo del 2012. E' quanto si legge nella nota sui conti al 31 marzo del gruppo editoriale. I ricavi consolidati sono pari a 285,3 milioni rispetto ai 343,2 milioni nel primo trimestre 2012 e "la variazione di 57,9 milioni di euro - spiega il comunicato - è attribuibile principalmente al calo dei ricavi pubblicitari e dei ricavi diffusionali, significativamente influenzati dagli andamenti dei mercati di riferimento". Rcs sottolinea inoltre che ci sono "significative incertezze in relazione alla sottoscrizione e liberazione dell'aumento di capitale dell'importo di almeno 400 milioni di euro" deliberato dal cda lo scorso 28 aprile e in attesa dell'approvazione dell'assemblea straordinaria degli azionisti. Queste incertezze, riferisce ancora il comunicato, "possono far sorgere dubbi significativi sulla capacità del gruppo di continuare ad operare sulla base del presupposto della continuità aziendale".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata