Rcs, Nagel: Sosterremo solo cda 'empowered' su problemi società

Milano, 10 feb. (LaPresse) - "Non ci sono le condizioni per cedere la partecipazione nelle prossime settimane, ed è quindi possibile che avremo una partecipazione sopra il 3%, quando ci sarà il rinnovo del cda. Accompagneremo questo cambiamento volentieri, ma perché noi si sia partecipi, deve esserci un consiglio in evoluzione rispetto agli ultimi due". Così Alberto Nagel, a.d. di Mediobanca, in merito alla quota detenuta in Rcs, in vista del rinnovo del consiglio previsto dopo nell'assemblea degli azionisti. Tale evoluzione dovrà vedere un cda "che sia enpowered (autorizzato, ndr) ad affrontare e risolvere le tematiche dell'editoria e il profilo finanziario dell'azienda" spiega Nagel. "E' importante che la lista per il consiglio abbia qualità ed autorevolezza per metter mano a queste tematiche e che sia condivisa dai principali soci, se sarà così la sosterremo" conclude.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata