Rcs, in 24 ore si decide il futuro: oggi il cda, domani l'assemblea

Milano, 29 mag. (LaPresse) - Cominciano oggi pomeriggio alle 17.30 le 24 ore più importanti della storia recente di Rcs. Per quell'ora è infatti fissato il cda, che terminerà a tarda sera, in cui si farà il punto sulla ricapitalizzazione e sul rifinanziamento del debito. Domani mattina poi sarà la volta dell'assemblea, in cui il 66% degli azionisti dovrà dare il via libera all'aumento di capitale da 400 milioni, più cento in azioni azioni risparmio. Se tutto andrà bene, si potrà partire con il piano industriale di Pietro Scott Jovane e tentare di rendere di nuovo competitivo il gruppo. Il lungo lavoro di tessitura diplomatico-finanziaria portato avanti da Giovanni Bazoli, presidente del consiglio di sorveglianza di Intesa Sanpaolo, in raccordo con John Elkann sembra aver ricompattato il patto di controllo, che domani contestualmente al via libera all'aumento di capitale potrebbe anche sciogliersi per rinascere sotto altra forma con altri soci. Poi inizierà la ricerca di un socio industriale, cui non accollare il debito, su cui le banche pare abbiano concesso condizioni molto buone, nonostante le resistenze di Unicredit. Sarà una Rcs nuova, molto più digitale, con meno testate e un business più focalizzato sul core sui brand forti. Ma prima 'adda passà a' nuttata': oggi il cda, domani l'assemblea.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata