Previsto avvio positivo in Europa: cresce l'attesa per il QE di Draghi
(Finanza.com) Si preannuncia una partenza positiva a Piazza Affari reduce da una striscia di rialzi consecutiva. Il tema che caratterizzer la giornata sicuramente legato alle banche popolari dopo la conferma, peraltro preannunciata, della riforma che costringer i principali 10 istituti del Paese a trasformarsi in Spa entro 18 mesi. Una mossa che di fatto apre ad una nuova stagione di risiko bancario e di aggregazioni. Mentre Alitalia studia accordi con Ntv o Trenitalia, Eni si attrezza per tornare sul mercato dei bond con possibili 2 miliardi di emissioni destinati agli istituzionali. Anche i mercati continentali sono visti partire con un segno leggermente positivo nella seduta di met ottava. Cresce, spasmodica, l'attesa per l'annuncio della Bce di domani. Il numero uno di EuroTower potrebbe secondo le ultime indiscrezioni sorprendere i mercati annunciando acquisti superiori ai 500 miliardi di euro. Sembrano infatti affievolirsi le resistenze tedesche. Draghi comunque all'opera per ridurre al minimo il dissenso nel Consiglio europeo. Da segnalare intanto nell'attesa l'oro tornato per la prima volta da agosto sopra la soglia psicologica dei 1300 dollari all'oncia. Giornata scarna dal fronte macroeconomico. Tra i dati pi significativi segnaliamo la riunione della banca centrale canadese che nel pomeriggio potrebbe diramare annunci sui propri tassi di interesse proprio alla vigilia del fondamentale appuntamento, domani, con la Bce e il tanto atteso avvio del piano di Quantitative Easing targato Mario Draghi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata