Previsto avvio positivo: attenzione al consiglio dei ministri per le popolari
(Finanza.com) L'euforia che ha invaso Piazza Affari nelle ultime giornata sembra non volersi arrestare neppure questa mattina con le quotazioni del FtseMib che stando alle indicazioni in arrivo dai broker londinesi dovrebbero evidenziare un progresso prossimo al punto percentuale. Sotto i riflettori i titoli bancari e in particolare le popolari protagoniste ieri di un vero e proprio exploit. Secondo indiscrezioni giornalistiche il Consiglio dei ministri odierno potrebbe proporre la riforma del settore delle banche popolari con l'eliminazione del voto capitario. L'effetto dell'abrogazione avrebbe effetti deflagranti: cancellare il voto capitario significherebbe trasformare di fatto le banche popolari in societ per azioni. Anche i mercati europei sono visti partire in netto progresso questa mattina trascinati dalle indicazioni in arrivo dai mercati asiatici. Il Pil cinese continua a crescere ma ad un tasso in netto rallentamento. Per l'intero anno il prodotto interno del Paese ha evidenziato un'espansione pari al 7,4%, sotto il 7,7% del 2013 e in forte rallentamento rispetto ai numeri spesso in doppia cifra dell'ultimo decennio. Si tratta del tasso di crescita pi basso registrato dall'economia dell'ex Celeste Impero dal lontanissimo 1990. Da segnalare inoltre il taglio di stime da parte del Fondo Monetario Internazionale sulla crescita mondiale anche a causa del repentino crollo del prezzo del greggio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata