Portogallo, Ue: Necessarie nuove misure di austerità

Bruxelles (Belgio), 8 apr. (LaPresse/AP) - Sono essenziali nuove misure di austerità in Portogallo affinché il Paese possa centrare l'obiettivo sul deficit nel 2013. Lo ha dichiarato il portavoce del commissario agli Affari economici e monetari Olli Rehn, Simon O'Connor, chiarendo che "i target fiscali vanno mantenuti" ma spetta al governo portoghese formulare proposte sui nuovi provvedimenti. Venerdì scorso la Corte costituzionale portoghese ha bocciato i tagli agli stipendi dei lavoratori pubblici e dei pensionati già messi nel bilancio di quest'anno, aprendo un buco da 1,3 miliardi nei conti pubblici. Il governo avrebbe intenzione di tagliare ulteriormente i servizi pubblici per coprire il gap.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata