Pil, Upb: Nel 2020 atteso calo del 10,4% poi ripresa a +5,6%

Milano, 5 ago. (LaPresse) - L'Ufficio Parlamentare di Bilancio stima che "nel complesso" il Pil italiano nel 2020 "diminuirebbe del 10,4%". E' quanto comunica l'Upb nella nota sulla congiuntura di agosto. "La recessione - spiega l'Upb - è stata decisamente attenuata dalla politica di bilancio, che avrebbe sostenuto il Pil per circa 2,5 punti percentuali. Nel 2021, l'attività economica risulterebbe in recupero, beneficiando soprattutto del trascinamento statistico del secondo semestre di quest'anno; l'incremento del Pil, del 5,6 per cento, non sarebbe tuttavia sufficiente a riportare i livelli produttivi su valori prossimi a quelli registrati prima dell'inizio della pandemia; il livello del prodotto lordo sarebbe inferiore a quello del 2019 per circa cinque punti percentuali (anche in termini nominali)".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata