Il vicepresidente della Commissione Ue, Valdis Dombrovskis
Pil, Goldman Sachs: "Italia a rischio recessione a inizio 2019"

La banca d'affari statunitense vede una crescita del Pil di appena lo 0,4% nel prossimo anno. Dombrovskis sulla manovra: "Cambio di tono non basta, serve correzione"

"La crisi del bilancio italiano rimane irrisolta e ci aspettiamo che l'economia italiana flirti con la recessione all'inizio del prossimo anno". Così Goldman Sachs in un rapporto sulla crescita globale intitolato 'Landing the plane'. La banca d'affari statunitense vede una crescita del Pil di appena lo 0,4% nel 2019.

"Anche se le tensioni di bilancio potrebbero peggiorare invece di migliorare, riteniamo che le ricadute economiche dell'Italia siano gestibili, a meno che il contagio finanziario non cresca a partire dal Paese".

Secondo Goldman Sachs l'Italia è tra i rischi che potrebbero peggiorare lo scenario europeo nel 2019, insieme con la Brexit e l'aumento dei tassi di interesse della Bce.

Intanto, il vicepresidente della Commissione Ue, Valdis Dombrovskis, c'è stato "un cambio di tono" con l'Italia sulla manovra negli ultimi giorni, ma il bilancio 2019 presentato dal governo "ha ancora bisogno di una consistente correzione - ha detto a Bloomberg tv a margine dell'evento per i 20 anni dell'euro - La Commissione è in contatto serrato con l'Italia", aggiunge Dombrovskis. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata