Pil, Csc: Indicatori mostrano che resterà debole nel IV trimestre

Milano, 12 dic. (LaPresse) - La gran parte degli indicatori congiunturali anticipano un Pil italiano debole nel quarto trimestre, dopo il -0,1% registrato nei tre mesi precedenti. Lo segnala il Centro Studi Confindustria nella sua Congiuntura Flash. La fiducia delle famiglie sostanzialmente tiene, sui livelli di fine 2017, ma la domanda interna resta debole, osserva il Csc. Dopo la flessione sia dei consumi sia degli investimenti nel terzo trimestre, si conferma quindi l'attesa di una dinamica fiacca anche nel quarto.

L'occupazione invece è ferma. La ripresa occupazionale si è arrestata da giugno: in ottobre il numero di occupati è rimasto fermo, dopo -0,2% nel 3° trimestre. Potrebbe trattarsi di una pausa temporanea, secondo il Centro Studi, ma l'indebolimento dell'attività fa temere un'interruzione del trend. In ottobre tornano a crescere anche i disoccupati, verso i 2,8 milioni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata