Pil, Csc: Calo già nel I trimestre, ma nel II sarà peggiore

Milano, 3 mar. (LaPresse) - "In un'economia già debole prima dell'emergenza sanitaria, il Pil è atteso in calo già nel primo trimestre e vi sono elevate probabilità di una caduta più forte nel secondo". Lo si legge nell'Indagine rapida sulla produzione industriale del Centro studi di Confindustria, che sottolinea che la produzione industriale nel primo bimestre mostra "una forte oscillazione" dopo che al rimbalzo di gennaio, che ha registrato un rialzo dell'1,9%, è seguita una correzione in febbraio, con un calo dello 0,5%, "spiegata solo in minima parte dagli effetti delle misure di contenimento della diffusione del Covid-19".

Le informazioni disponibili, continua il Csc, "preannunciano però un impatto più significativo nella produzione industriale di marzo e, soprattutto, in quella del secondo trimestre, quando si faranno sentire sull'industria gli effetti della caduta della domanda nel terziario, il comparto oggi più colpito".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata