Piazza Affari vira in rosso: male le banche, salva Mps
Avvio positivo per le altre Borse europee, giù le cinesi

Il calo del settore bancario colpisce anche l'andamento di Piazza Affari, con il Mib che vira in negativo a 16.841,47 punti a -0,03%, dopo aver aperto in rialzo con lo 0,67% e l'all-share a +0,71%. 

Tra i titoli bancari, si salvano solo Mps che quota a +3,47% e Banco Popolare a +0,95%. Male invece Carige a -3,74%, Bpm a -1,77%, Intesa Sanpaolo -2,59%, Bper -3,27%, Mediobanca -1,68%, Credem -2,12%. Sospese per eccesso di ribasso Ubi a -5,10% e Unicredit -6,02%.

La prima seduta della settimana e del mese di agosto si è aperta con segno positivo anche per le altre Borse europee: in avvio a Francoforte il Dax segna un +0,84%, seguito dal Cac40 di Parigi che guadagna lo 0,45%, a Londra l'indice Ftse sale dello 0,26%.

Chiusure in calo invece per le Borse cinesi: a Shanghai l'indice Composite cala a 2.953,39 punti a -0,87%, a Shenzhen l'indice Component cala a 10.185,48 punti a -1,39%.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata