Petrolio risale in Asia a 85,8 dollari al barile

Bangkok (Thailandia), 11 dic. (LaPresse/AP) - Il prezzo del petrolio è salito in Asia nonostante i segnali di un andamento incerto dell'economia della Cina. Nel tardo pomeriggio di Bangkok l'indice di riferimento per la consegna a gennaio del greggio è salito di 23 centesimi a 85,8 dollari al barile nel trading elettronico sul New York Mercantile Exchange. Il contratto era sceso ieri di 37 centesimi a 85,56 dollari a New York. A Londra il greggio Brent è cresciuto stamane di 33 centesimi a 107,66 dollari al barile sulla piattaforma Ice Futures. Gli investitori guardano anche alla possibilità di nuove misure in arrivo dalla Fed per stimolare l'economia statunitense.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata