Petrolio in calo in Asia dopo intervento di ieri di Draghi

Bangkok (Thailandia), 19 feb. (LaPresse/AP) - Il prezzo del petrolio è sceso in Asia dopo l'intervento di ieri del presidente della Bce, Mario Draghi, che ha parlato di prospettive deboli nel breve termine per l'economia dell'eurozona. Nel tardo pomeriggio di Bangkok l'indice di riferimento per la consegna a marzo del greggio è calato di 53 centesimi a 95,33 dollari al barile nel trading elettronico sul New York Mercantile Exchange. Il mercato statunitense è rimasto chiuso ieri per la festa del Presidents Day. A Londra il petrolio Brent è sceso stamane di 17 centesimi a 117,21 dollari al barile sulla piattaforma Ice Futures.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata