Petrolio cala sotto 96 dollari al barile in Asia

Bangkok (Thailandia), 29 ago. (LaPresse/AP) - Il prezzo del petrolio è sceso in Asia dopo che i ministri delle finanze del G7 hanno chiesto, con una nota diffusa dal dipartimento del Tesoro Usa, ai produttori di implementare la propria attività e all'Agenzia internazionale dell'energia di rilasciare sul mercato parte delle riserve strategiche. Nel tardo pomeriggio di Bangkok l'indice di riferimento per la consegna a ottobre del greggio è calato di 72 centesimi a 95,61 dollari al barile nel trading elettronico sul New York Mercantile Exchange. Il contratto era salito ieri a New York di 86 centesimi a 96,33 dollari. A Londra, il petrolio Brent è sceso stamane di 80 centesimi a 111,78 dollari al barile sulla piattaforma Ice Futures.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata