Padoan: Spending review indispensabile e scelte spettano a governo

Roma, 7 ago. (LaPresse) - "La revisione della spesa è e resta al centro della strategia del governo. È indispensabile per il raggiungimento della crescita". Così il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, nel corso della sua informativa in aula alla Camera sugli interventi in materia di revisione della spesa pubblica alla luce degli attuali vincoli di bilancio. "Le decisioni che conseguono e l'allocazione delle risorse individuate" dalla spending review sono "compito del governo sulla base indicazioni e opzioni tecniche" ha aggiunto il ministro. "E' una delle funzioni - spiega ancora il ministro - essenziali della politica".

BONUS 80 EURO. Padoan si dimostra critico nei confronti di chi si affretta a valutare l'impatto del bonus degli 80 euro. "E' quantomeno prematuro abbandonarsi a valutazioni sull'impatto dell'introduzione del bonus fiscale a soli tre mesi della effettiva ricezione da parte delle famiglie" ha detto il ministro.

FISCO. "Un taglio del cuneo fiscale per produrre effetti significativi sulle decisioni di spesa delle famiglie e gli investimenti delle imprese, deve essere credibile e permanente, necessita di essere finanziato a regime con misure di carattere strutturale. Questa convinzione sarà riflessa nella legge di stabilità 2015 a cui sta lavorando il governo" ha continuato Padoan.

STABILITA'. "La prossima legge di stabilità - ha spiegato il ministro - dovrà tenere conto del contesto, europeo e non solo italiano, di crescita e di inflazione contenute e inferiori alle attese, per quanto riguarda l'anno in corso".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata