Padoan: Pil 2015 potrebbe anche andare meglio della stima a +0,6%

Milano, 21 ott. (LaPresse) - Il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, intervistato dal 'Wall Street Journal', spiega come l'agenda di riforme di Matteo Renzi richiederà almeno due anni per far vedere i suoi effetti. Sulle previsioni di un Pil 2015 a +0,6%, Padoan dichiara che "potrebbero esserci sorprese al rialzo", e che si tratta di stime di base. "Le misure della Legge di Stabilità hanno il potenziale per far ripartire l'economia - aggiunge -, ecco perché i numeri potrebbero essere superiori alle previsioni". Misure che per questa natura legata alla crescita, dovrebbero ottenere il via libera dalla Ue. Sulle tensioni sulla Germania che potrebbero portare a una cordata tra i Paesi anti-tedeschi, Padoan è chiaro: "Non vedo alleanze di questo tipo, siamo tutti alleati in Europa, ma contro la disoccupazione". Sulla Bce, Padoan si dice soddisfatto, "le sue politiche aiutano la ripresa".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata