Padoan: 2015 anno decisivo per sviluppo, Italia farà la sua parte

Milano, 16 feb. (LaPresse/Finanza.com) - Il 2015 sarà un anno decisivo per lo sviluppo globale e l'Italia, in un'ottica di partnership globale, è pronta a fare la propria parte nella lotta alla povertà e a favore di una crescita sostenibile. Così il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, in occasione della cerimonia d'apertura del consiglio dei governatori dell'Ifad. In primo luogo, ha spiegato Padoan, quest'anno rappresenta "un momento di svolta. Dobbiamo elaborare una nuova agenda ambiziosa per contrastare la povertà e a favore di uno sviluppo sostenibile". In secondo luogo il 2015 "è stato dichiarato anno europeo per lo sviluppo", ha proseguito il ministro. "La solidarietà europea deve aumentare sempre di più. L'anno europeo per lo sviluppo è una grande occasione per far capire agli europei che ogni euro speso per lo sviluppo può portare benefici ai cittadini che vivono nei paesi più poveri del mondo ma anche agli europei stessi". "Credo che abbiamo di fronte anni difficili. Siamo chiamati a formare una nuova partnership globale per eliminare la povertà e per lo sviluppo sostenibile. Perché questa partnership abbia successo dobbiamo contribuire tutti", ha sottolineato Padoan.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata