Pa, Corte Conti: Italia soffre ritardo eccessivo sul digitale

Roma, 26 nov. (LaPresse) - "In uno scenario europeo già non ottimale, l'Italia fatica, collocata ancora agli ultimi posti della classifica del DESI, il Digital Economic Strategy Index, con cui l'Europa classifica il processo di digitalizzazione in atto negli Stati partecipi del patto comunitario". Così Angelo Buscema, presidente della Corte dei Conti, nell'Introduzione al Referto in materia di informatica pubblica, presentato alla Camera. "Di fatto, l'amministrazione pubblica italiana, e il sistema paese in senso più ampio, sta soffrendo un ritardo ancora eccessivo per la lentezza di adattamento alla velocità di questo cambiamento, sia rispetto all'utilizzo adeguato delle tecnologie, sia, soprattutto, rispetto alla trasformazione digitale dei processi", ha aggiunto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata